Le spedizioni e-commerce: guida per principianti

Se vendete prodotti online, dovete per forza farli arrivare ai vostri clienti. È qui che entrano in gioco le spedizioni. Prezzi, imballaggi, monitoraggio e assicurazioni, e ancora scelta del corriere, resi, redditività e tanto altro: in queste pagine abbiamo scomposto tutti i fondamentali delle spedizioni per l'e-commerce, per guidarvi passo dopo passo alla loro comprensione.

Header introduzione e-commerce

Cos'è l'e-commerce?

L'e-commerce (o "commercio elettronico") consiste nella vendita di beni o servizi su Internet. A volte prende il nome di vendita online, e-tailing o shopping online. Se beni o servizi sono venduti su uno store online, allora si tratta di e-commerce. Ad esempio, se si visita un negozio online per comprare un paio di scarpe, si sta compiendo una transazione in e-commerce. Oltre alla vendita di beni e servizi online, un aspetto distintivo dell'e-commerce è anche il trasferimento di denaro e dati. 

Esistono diversi tipi di attività di commercio elettronico, quelli business-to-consumer (B2C) e business-to-business (B2B) in primis. C'è anche l'e-commerce da consumer-to-consumer (C2C), che avviene su piattaforme online dove gli utenti, tutti privati, si vendono articoli tra loro. L'e-commerce non è una risorsa riservata esclusivamente alle grandi aziende, anzi è un ottimo canale anche per consentire alle piccole e medie imprese di ampliare la loro presenza su uno o più mercati. Per di più è in piena espansione, tanto che anno dopo anno sta guadagnando sempre maggiore importanza nel settore della vendita al dettaglio, conquistando quote sempre più ingenti delle vendite globali.

Cosa sono le spedizioni per l'ecommerce?

La spedizione è un aspetto essenziale dell'esperienza e-commerce perché consente il trasferimento dei prodotti acquistati online dal venditore all'acquirente. Una volta eseguita la transazione digitale, è proprio la fase di spedizione quella in cui avviene il trasferimento fisico delle merci. 

Dietro alle spedizioni e-commerce, tuttavia, sta una macchina molto più complessa del semplice invio per posta di un articolo. Implicano infatti operazioni diverse e sfaccettate: la gestione dell'inventario, l'imballaggio, il budget, la tempistica, la collaborazione con società di trasporti, i resi, i cambi e tanto altro ancora. Per un processo di spedizione riuscito è importante dotarsi di una buona strategia di spedizione e intrattenere un rapporto di collaborazione positivo con il proprio corriere.

Qual è la differenza tra spedizioni nazionali e internazionali?

La spedizione può avvenire entro il territorio nazionale, all'interno del proprio paese, oppure coinvolgere paesi esteri, superando le frontiere e arrivando in altri paesi o aree economiche. Chi lancia il proprio store online può scegliere se spedire a livello nazionale, internazionale o entrambi.

Le spedizioni internazionali presentano un ulteriore livello di complessità: il collo deve superare le dogane in uscita dal paese di origine, e fare lo stesso all'arrivo nel paese di destinazione. In questo modo, i requisiti amministrativi, la documentazione, e anche i costi, aumentano. Scoprite come gestire al meglio questi aspetti grazie alla nostra guida alle spedizioni internazionali per l'e-commerce.

Come iniziare le spedizioni e-commerce in otto passaggi

Se chi ha la responsabilità di trasferire i colli da A a B è il corriere, è anche vero che il mittente, ovvero la società di e-commerce, deve gestire e occuparsi di diversi aspetti. Prima di iniziare a spedire, quindi, vi consigliamo di seguire gli otto passaggi illustrati di seguito.

1. Delineate una strategia di spedizione per il vostro e-commerce

Per "strategia di spedizione" intendiamo un piano logistico studiato e realizzato su misura delle vostre attività. Copre sia aspetti finanziari - come le varie opzioni di prezzo per le spedizioni - sia fattori legati al marketing - come la brandizzazione o la costruzione della customer journey. Include anche elementi puramente tecnici, come l'integrazione delle tecnologie di spedizione. Una strategia solida può dare un importante contributo nell'aumentare le vendite e nel far crescere il vostro business.

Un'attenta strategia di spedizione per l'e-commerce dovrebbe concentrarsi sugli aspetti seguenti:

  • Destinazioni - Dove sono dirette le vostre spedizioni?
  • Corrieri – Quale società di spedizione scegliete? Quanto costa? Quali servizi vi occorrono? 
  • Tempistica - Quanto velocemente volete che le merci arrivino a destinazione?
  • Costi e prezzi - Quanto costa la spedizione? Chi paga? Volete proporre una spedizione più veloce o più economica? Oppure entrambe le possibilità?
  • Imballaggio ed etichettatura - Come dovete imballare (e brandizzare) le merci per la spedizione? Come dovete etichettare i vostri colli?
  • Documenti doganali - Di quali documenti avete bisogno per spedire all'estero? Verranno applicati dazi e imposte?
  • Resi e cambi - Quale politica sui resi e i cambi desiderate adottare?
  • Tecnologia - Volete integrare il sistema di spedizione nel vostro store online? Fino a che punto?

Questi aspetti sono il punto di partenza della vostra strategia: vediamo nel dettaglio ciascuno.

2. Documentatevi sulle società e i servizi di spedizione

La funzione principale delle società di spedizione è consegnare i colli dei loro clienti entro un determinato lasso di tempo a un prezzo concordato. Le attività di e-commerce, però, si affidano ai loro corrieri anche per altri servizi, ovvero:

  • Assicurazioni - A copertura di perdite o danni ai colli durante il trasporto
    .
  • Monitoraggio - Per consentire ai mittenti e ai destinatari di seguire l'andamento della spedizione (un servizio ormai standard)
  • Opzioni di consegna flessibili per i destinatari - Come tempi di consegna personalizzabili, consegne espresso, nel fine settimana o il ritiro in loco
    .
  • Consolidamento - Ovvero il raggruppamento di più colli sfusi diretti alla stessa destinazione per ridurre i costi o semplificare le operazioni di sdoganamento
  • Mediazione doganale - Per facilitare lo sdoganamento delle spedizioni internazionali
  • Servizi per i resi - Dalla generazione delle etichette di reso alla richiesta di rimborso dei dazi per le spedizioni internazionali in caso di restituzione delle merci
  • Integrazione tecnica nello store online - Le API (Application Programming Interfaces) di spedizione consentono di integrare le funzionalità di spedizione direttamente nei negozi online, in modo da comunicare automaticamente le tariffe di spedizione in tempo reale, approvare gli indirizzi, tracciare i colli o calcolare i diritti doganali applicabili
  • Account riservati alle società - Per supportare meglio i clienti commerciali con account manager dedicati

Potreste avere la fortuna di trovare un corriere che soddisfi tutte le vostre esigenze, oppure scegliere corrieri diversi per finalità diverse, ad esempio le spedizioni nazionali, quelle internazionali o i resi. Per saperne di più, consultate la nostra guida ai servizi dei corrieri per le spedizioni internazionali.

3. Precisate i costi di spedizione

Prima di stabilire quali costi applicare ai vostri clienti, è importante capire cosa incide sui costi di spedizione che vi addebiterà il vostro corriere. Gli elementi principali di cui tenere conto sono:

  • Dimensioni e peso del collo - Rientra in una categoria di buste o colli standard? Ha dimensioni particolari o fuori misura?
  • Peso dimensionale, o densità del collo - Il peso dimensionale è la dimensione del collo in relazione al suo peso
    .
  • Indirizzo di origine e destinazione - Le spedizioni a lunga distanza e quelle internazionali hanno naturalmente costi più elevati

Valutate anche altre eventuali preferenze o esigenze, ovvero:

  • Velocità di consegna - Ad esempio, consegne espresso o standard
  • Servizi extra - Come l'assicurazione, il monitoraggio o il brokeraggio doganale
  • Oneri doganali - Applicabili ad alcune spedizioni internazionali; comprendono i dazi, le imposte ed eventuali costi di trattamento applicati dal corriere

Una volta chiariti questi aspetti, potete confrontare le tariffe dei vari corrieri. Quando avrete a disposizione alcune tariffe come esempio, vi sarà possibile stabilire l'incidenza del costo della spedizione in relazione al prezzo totale del vostro prodotto. 

I costi di spedizione possono salire con una velocità sorprendente, quindi è bene avere le idee chiare e comprendere quanto incidono sui vostri margini di profitto. Per saperne di più vi rimandiamo alla nostra pagina dedicata ai fattori che incidono sul prezzo della spedizione.

Definizione delle tariffe e della velocità della spedizione

Una volta raggiunto un accordo conveniente con il vostro corriere, potete stabilire quale tariffa di spedizione applicare ai vostri clienti. Questo aspetto è determinato soprattutto dalla strategia finanziaria della vostra società e da come decidete di gestire i costi, ovvero se li sosterrete voi, se li direzionerete sul cliente o entrambe le cose. 

Un'ottima soluzione è quella di proporre diverse opzioni di consegna, in modo che i clienti possano scegliere quella più adatta alle loro esigenze. Ecco le più comuni:

  • Spedizione gratuita - Per gli acquisti oltre un certo valore
  • Spedizioni a tariffe flat – All'interno dello stesso paese o regione
  • Calcolo dei costi in tempo reale - Ovvero calcolati e specificati in diretta al checkout dello store online
  • Consegne espresso o standard - Per consentire ai clienti di scegliere la velocità di consegna o il risparmio, a seconda delle loro preferenze
    .
  • Consegna o ritiro nelle vicinanze gratis o scontati - Appoggiandosi ai punti di ritiro del corriere

5. Confezioni, imballaggi ed etichettatura

Quando si tratta di preparare fisicamente le merci per il trasporto, sono invece tre i principali aspetti da considerare: 

Confezionamento 
I materiali che utilizzate per confezionare i vostri prodotti offrono un'ottima opportunità di branding, un'occasione per lasciare un segno sul destinatario. Un packaging creativo, sorprendente o eco-friendly può migliorare l'esperienza del cliente, come dimostrano i tantissimi post e video in cui i clienti scartano le confezioni dei prodotti che hanno appena ricevuto.

Imballaggio
Oltre all'aspetto, anche il modo in cui viene imballato l'articolo è cruciale per farlo arrivare a destinazione in sicurezza.  Utilizzate scatole di dimensioni corrette, sigillatele correttamente e informatevi su come imballare gli articoli fragili con imbottiture adeguate: sono questi alcuni dei principi di base che possono aiutarvi a evitare gli errori di imballaggio più comuni.

Etichettatura
Le etichette di spedizione non devono solo riportare informazioni corrette, ma vanno anche posizionate nel modo giusto sul collo, di solito sul lato piatto più grande o più alto. Un'etichetta sbagliata o danneggiata può provocare ritardi. Consultate la nostra guida per scoprire come etichettare le spedizioni.

6. Obblighi doganali (per le spedizioni internazionali)

Se inviate spedizioni e-commerce all'estero, vanno sdoganate nel paese di destinazione prima che possano arrivare nelle mani del destinatario. Ciò significa requisiti extra per le spedizioni internazionali. In particolare:

  • Documentazione doganale - Dovete fornire documenti o informazioni extra con la spedizione?
  • Regolamenti - La vostra azienda o il vostro prodotto devono essere conformi a particolari normative nel paese di destinazione? 
  • Diritti doganali - Verranno addebitati dazi all'importazione o imposte sulle vendite quando le merci entreranno nel paese di destinazione?
  • Resi - Qual è la vostra procedura in caso di richiesta di reso o cambio da parte dei clienti?

Per maggiori informazioni, vi rimandiamo alla nostra guida alle spedizioni internazionali per l'e-commerce.

7. Resi e cambi

Le spedizioni di reso nazionali sono tendenzialmente piuttosto semplici, a patto che vi sia chiarezza sulle responsabilità dei costi.

I resi internazionali, invece, presentano un maggiore livello di complessità. Se avete già pagato i diritti doganali, potreste dover chiederne il rimborso alla dogana del paese di destinazione (restituzione dei dazi), oppure un'esenzione alla dogana del vostro paese al rientro della merce (franchigia doganale). I corrieri internazionali spesso supportano la gestione di questi aspetti. 

Proprio come per le tariffe e la velocità di spedizione, anche nel caso dei resi potete offrire ai vostri clienti diverse opzioni. Consultate la nostra guida ai resi nell'e-commerce per saperne di più.

8. Iniziare a spedire e migliorare ogni volta

Come per tutte le cose, spesso la soluzione migliore è lanciarsi e iniziare a spedire, adattando la propria strategia di spedizione strada facendo. Monitorate le vostre spedizioni, rispondete rapidamente in caso di ritardi o domande da parte dei clienti e puntate ad adottare le migliori pratiche di spedizione per l'e-commerce.

Poco a poco, quando la vostra attività cresce, potrete introdurre nuovi aspetti, che vi suggeriamo di seguito.

  • Create un account business con il vostro corriere - Per accedere a servizi extra o tariffe agevolate
  • Integrate gli strumenti di spedizione nel vostro store online – Per offrire opzioni di consegna più precise o gestire meglio l'inventario
  • Allineate le spedizioni al servizio clienti e alla comunicazione – Spiegate ai clienti alcuni aspetti importanti, come i diritti doganali, per fargli capire cosa aspettarsi, oppure offrite la vostra assistenza
  • Valutate un magazzino di fulfillment o un partner logistico esterno – In particolare se volete incrementare le vostre capacità di spedizione e vi occorre maggiore supporto.

Argomenti correlati